accessori per bici utili

Cos’è la bicicletta?

La bicicletta, veicolo nato nel 1817, è un mezzo di spostamento molto comune nella nostra vita. Si tratta, infatti, di un veicolo azionato grazie agli arti inferiori del corpo umano, ed è costituito da un telaio ed è accompagnato da due ruote messe sulla stessa frequenza.

Quali sono gli accessori per bici che non devono mai mancare?

Gli accessori da acquistare per una buona sicurezza quando ci si siede sul sellino sono molteplici: il casco, gli occhiali, porta borraccia, pedali a sgancio, una salopette anche piuttosto imbottita per l’inverno. Assieme agli esperti del sito Sportivoesano.it analizziamone tutte le caratteristiche.

Il casco, attrezzo molto importante per la salvaguardia della persona, non è un oggetto da sottovalutare, infatti, vi potrebbero proteggere da un eventuale caduta.

Gli occhiali, invece, è un accessorio che ogni persona che si approccia per la prima volta alle bici deve avere! A nessuno piace ritrovarsi un insetto nell’occhio mentre si è spensierati con l’adrenalina a mille mentre si sfreccia giù da una collina, o sbaglio? Ecco, purtroppo sono cose che capitano, ma se si indossano degli occhiali di protezione, probabilmente non avrete più questi problemi.

Il porta borraccia, non credete che sia molto utile? È un accessorio resistente e molto leggero e tendenzialmente anche economico, ma non è solo un accessorio da tenere di scorta per rendere la bicicletta più bella agli occhi degli altri, ma è invece è utile per fare scorta di acqua quando ci si ferma dopo una lunga corsa o una gara di ciclismo.

I pedali a sgancio: Ottimo accessorio per i principianti per evitare le cadute. Certo, ci può essere una caduta ogni tanto se si è ancora agli inizi, ma grazie a questi due oggetti, saranno molte di meno le botte che prenderete cadendo.

Il vostro corpo vi farà capire che non è molto abituato a fare lunghe pedalate, soprattutto il vostro fondoschiena vi dirà “grazie” se indosserete una salopette, meglio se imbottita, o anche un paio di pantaloncini, sempre però imbottiti!

Vi aiuteranno ad evitare le fastidiose piaghe da sellino. È un indumento che si può trovare facilmente in giro ed anche nei negozi appositi, e si trovano in una marea di colori così per sfoggiare al meglio look coordinati con il colore della vostra bicicletta o anche per sbizzarrirvi al meglio con gli outfit in sella.

Ma quali sono gli accessori da tenere in casa per la cura della bicicletta?

Beh, indubbiamente una bicicletta ha bisogno anche di essere curata, per evitare che possa danneggiarsi o, addirittura, rompersi del tutto. Alcuni accessori da prendere in considerazione se si è alle prime armi e si vuole un accortezza in più sono: il grasso lubrificante, parafango posteriore, olio per la catena, multi tools, chiave a frusta, spazzola e straccio asciuga bici.

Il grasso lubrificante è indispensabile dopo che si affettiva un bel lavaggio alla bicicletta. Infatti, serve sia a pulire la bici per bene ma anche lubrificarla, e a proteggerla da vari schizzi d’acqua o di fango e serve anche a proteggere i cuscinetti da rotolamenti.

Il parafango posteriore si mette sotto la sella da utilizzare in caso ci sia un brutto acquazzone in vista. Originariamente questo accessorio veniva usato per carrozze trainate dai cavalli, e poi successivamente venne installato sulle biciclette, piuttosto che le moto ed anche sulle autovetture.

La sua funzione però è rimasta invariata: evita che alcuni corpi estranei come il fango o i sassi vengano lanciati in aria per via dello pneumatico.

L’olio per catena viene utilizzato dopo aver lavato la bici. La sostanza oleosa permette di lubrificare e proteggere la catena dalla polvere anche se lubrificanti come questi tendono ad evaporare quasi subito.

Ma perché è importante lubrificare la catena? Per una questione di corrosione e di attrito oltre che di scorrevolezza. Lubrificarla, quindi, ha il semplice compito di rendere più scorrevoli gli scorrimenti tra i perni e le maglie e ridurre il calore generato dall’attrito che causa danneggiamenti alle parti.

Per quanto riguarda i multi tools, invece, non c’è bisogno di spendere cifre elevate, basteranno anche modelli un po’ più economici visto che per la manutenzione andranno perfettamente. Non è altro che una specie di coltello svizzero che permettono di lavorare liberamente sulle viti della nostra bici.

Ma perché è importante averne uno a portata di mano? La ragione è essenzialmente una sola: per prevenire. Correndo con la bici, la catena si può danneggiare o rompere o anche le viti possono allentarsi ed ecco che arriva in soccorso il multi tool.

Consente, infatti, di avere più chiavi con dimensioni differenti per ogni tipo di utilizzo. Quindi, sostanzialmente, è come avere una piccola officina racchiusa però in un coltellino di piccola statura.

E sapete cos’è una chiave a frusta? La chiave a frusta per pacco pignoni è un utensile importante per chi vuole smontare la bicicletta in maniera semplice e soprattutto veloce! La sua struttura è molto semplice: vi è una sbarra di metallo con anche due pezzetti di catena collegati.

Essenzialmente, il suo scopo è quello di tenere fermo il pacco pignoni mentre si sta smontando la bici facendo sì che non ruoti e che sia possibile svitare tutti i pezzi per bene.

Parliamo invece, ora, della spazzola: si usa esclusivamente quando bisogna pulire la bici dalle parti incrostate di olio o di altre sostanze depositate sulla catena o sulla bici in questione. Pulire la propria bici in un deposito apposito, capisco che sia più semplice e veloce ma certamente non economico quando la bici è spesso sporca.

Per cui, pulirla a casa non è difficile e vi basteranno solo pochi attrezzi tra cui, appunto, la spazzola. Ma anche un secchio d’acqua, un detergente, uno o più stracci se la bici è molto sporca e un lubrificante.

Mi raccomando però, l’acqua non dovrà essere molto fredda ed è importante non puntare il getto d’acqua molto forte e fredda sulla bici, a lungo andare questo gesto, può infatti danneggiare cuscinetti e guarnizioni. È sempre meglio scegliere acqua calda. Basterà solo strofinare con la spugna (non abrasiva) sulla bici per togliere lo sporco, bagnarla con anche del detergente, asciugarla e oleare poi la catena e la bici tornerà come nuova!

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *